Skip to content

Molino Fiocchi

Sommario

Al confine tra San Giuliano Milanese e San Donato Milanese, lungo la SS9 via Emilia, nonostante sia impossibile fermarsi in quel tratto di scorrimento veloce, non si può non notare il Molino Fiocchi, sia per il suo stato di perfetta conservazione che per la ruota del mulino, ancora in funzione.

Spiga Grano giallo oro
Molino Fiocchi San Giuliano Milanese
Storia e Proprietari

La storia della Molino Fiocchi Carlo, presente dal finire del 1800, si trova nello storico sito di Bettolino. L’azienda è passata di generazione in generazione, con un denominatore comune: l’amore per l’attività molitoria. Il mulino è stato gestito dalla famiglia Fiocchi fin dalla sua fondazione.

Situato a San Giuliano Milanese, ha una presenza radicata nella produzione di farine.

Molino Fiocchi San Giuliano Milanese
Architettura e Ruota

La sua architettura industriale è caratterizzata da:
La storica ruota del mulino che è ancora visibile; questa ruota, una delle più antiche d’Italia, è stata recentemente restaurata e continua a girare grazie alle acque della roggia Spazzola. Altri progetti di riuso includono appartamenti, uffici e spazi culturali.

Per apprezzare l’architettura di questo mulino, occorre conoscere le caratteristiche dell’architettura industriale dell’Ottocento.

L’architettura dell’Ottocento è stata influenzata da una serie di fattori storici e culturali. Inizialmente, prevaleva il neoclassicismo, ma con il diffondersi della sensibilità romantica, emersero tendenze architettoniche che recuperavano stili di epoche precedenti.

Durante questo periodo, furono progettati nuovi tipi di edifici pubblici, come teatrimuseibiblioteche e stazioni ferroviarie.  L’architettura di questi edifici spaziava dal neoclassicismo al revivalismo di stili come il neogotico e il neorinascimentale.

Architettura del Ferro: L’Ottocento vide inoltre l’introduzione dell’architettura del ferro. Le strutture in ferro consentirono la realizzazione di pontistazioni ferroviariegallerie, e coperture per grandi spazi. La Torre Eiffel, completata nel 1889, è un esempio iconico dell’uso dell’architettura in acciaio.

Urbanesimo e Trasformazioni Urbanistiche: L’espansione delle città richiese nuove soluzioni architettoniche per edifici residenzialifabbriche, e infrastrutture in cui mattoni a vista, grandi vetrate e ferro si fondono in uno stile essenziale ma ancora oggi elegante e apprezzabile.

Il mulino: I mulini ad acqua, noti anche come mulini idraulici, sfruttavano l’energia meccanica prodotta dalla corrente di un corso d’acqua. L’acqua veniva convogliata attraverso un canale o un fiume verso una ruota ad acqua, che trasmetteva il movimento a un albero centrale. Questo albero era collegato a macine superiori e inferiori. I mulini ad acqua erano utilizzati per macinare grano e altri materiali in modo efficiente. Oggi il mulino di questo edificio è stato sostituito da macchinari più moderno, ma rappresenta ancora il “marchio” dell’azienda.

All’interno, nel cortile del retro, si possono ammirare due grandi silos in metallo, naturalmente non sono gli originali.

I silos per farine sono strutture utilizzate per lo stoccaggio di materiali sfusi, come grano, farina e altri prodotti alimentari. Tradizionalmente erano edificati in mattoni o cemento armato. Avevano una forma cilindrica o rettangolare Questi silos erano spesso alti e massicci, con pareti spesse per mantenere la temperatura e l’umidità costanti.

Oggi i silos sono in Acciaio Inossidabile. Con l’avanzamento della tecnologia, gli architetti hanno iniziato a progettare silos più efficienti e funzionali. Sono resistenti alla corrosione e possono essere sigillati per mantenere la qualità del prodotto.

Questi silos hanno una struttura più snella e possono essere impilati per ottimizzare lo spazio.

 Ciò detto, l’architettura dei silos riveste ancora fascino, tanto che, negli ultimi decenni, molti silos dismessi sono stati convertiti in nuovi usi come musei, spazi espositivi e addirittura appartamenti, uffici di design e altri spazi culturali.

In sintesi, gli architetti hanno continuato a innovare nell’architettura dei silos, passando da strutture tradizionali a design più efficienti e adattabili. Questi edifici sono diventati icone di creatività e riuso nel panorama urbano contemporaneo.

Tutti questi elementi fanno del Mulino Fiocchi un luogo di grande interesse per appassionati di fotografia e architettura, ma anche di natura, perché la roggia Spazzola, che in quel tratto è trasparente, è ancora abitata da anatre e altra fauna autoctona… eppure passando velocemente lungo la via Emilia tutto questo sfugge

Molino Fiocchi San Giuliano Milanese - Silos
Produzione e Mercato

Il Molino Fiocchi è specializzato nella produzione di frumento tenero di alta qualità per la panificazione artigiana. Il marchio di famiglia è associato anche alla produzione di farine di forza utilizzate per la realizzazione di michette tipicamente milanesi e prodotti a lunga lievitazione, come il tradizionale panettone milanese.

La Molino Fiocchi Srl mantiene la sua vocazione di industria al servizio della panificazione artigiana. Selezionano accuratamente le materie prime, in particolare grani di forza nazionali e comunitari.

Oltre alle farine, commercializzano altri prodotti per la panificazione, come semola di grano durofarina di segalelieviti naturalimix e semilavorati per panificazione, pizzerie e pasticceria. Oltre alle farine classiche hanno sviluppato le innovative farine della linea Wellness e le integrali.

La loro distribuzione copre tutto il territorio nazionale, con sacchi da 25 o 50 kg o pacchetti da chilo.

In breve, il Molino Fiocchi è un punto di riferimento per la produzione di farine di alta qualità, con una storia radicata e una continua attenzione alla qualità e al servizio.

Riferimenti e fonti:

www.molinofiocchi.com; wikipedia.org; frammentiarte.it;  angolodellamicizia.forumfree.it
e altre fonti suggerite da COPILOT

di Deborah Esposito – EVF

Skip to content