Skip to content

Esplorando nuovi orizzonti: la passerella ciclopedonale sulla Vettabbia a via Corrado II il Salico

Passerella sulla Vettabbia - Municipio 5

Esplorando nuovi orizzonti: la passerella ciclopedonale sulla Vettabbia a via Corrado II il Salico - MUNICIPIO 5 - Milano

Esplorando nuovi orizzonti: la passerella ciclopedonale sulla Vettabbia a via Corrado II il Salico nel Municipio 5

Un entusiasmante progetto sta prendendo forma nel cuore del Municipio 5, dove la Giunta a dicembre 2023, ha recentemente approvato con entusiasmo il progetto definitivo della passerella ciclopedonale sulla Vettabbia in via Corrado II il Salico. Questo ambizioso intervento, tanto atteso dai cittadini, ha l’obiettivo di collegare il quartiere alle nuove aree verdi, creando un legame con il tessuto urbano e la natura circostante.

Un collegamento diretto con il verde e la comunità

Il progetto prevede la realizzazione di una passerella ciclopedonale a raso, che scavalca la suggestiva roggia Vettabbia. Ma non è solo questo: il consolidamento delle sponde di appoggio, la creazione di un marciapiede e l’installazione di paletti di protezione lungo la Via Corrado II il Salico contribuiranno a rendere la zona più sicura e accessibile per tutti.

Un investimento nel futuro e nella qualità della vita

Con un costo complessivo di 950mila euro, l’opera è finanziata attraverso il fondo nazionale finalizzato a rafforzare gli interventi del Piano di ripresa e resilienza. I lavori, previsti per concludersi entro la fine del 2026, rappresentano un investimento tangibile nella qualità della vita della comunità, promuovendo un legame più stretto tra il quartiere e le zone verdi circostanti.

Verso una rinascita del parco Ex Om

Questo progetto ambizioso non è soltanto una passerella, ma si inserisce in un contesto più ampio di rigenerazione urbana. La passerella ciclopedonale è parte integrante di un piano che mira a rivitalizzare il parco Ex Om, trasformandolo in un luogo di aggregazione intergenerazionale. Sarà uno spazio dedicato a bambini, giovani e anziani, un punto di incontro e di animazione che svolgerà un ruolo cruciale nel presidio naturale del territorio.
Il Parco ex OM a Milano, situato tra le vie Pompeo Leoni, Pietrasanta, Ripamonti e Corrado Il il Salico, occupa l’area del Borgo di Morivione, un tempo caratterizzato da campi e orti. Nel Settecento, appartenente a enti religiosi e nobili, nell’Ottocento ospitò una riseria e una fornace. Successivamente, le Officine Meccaniche di Miani produssero veicoli industriali, poi assorbite dalla Fiat. Nel 1994, il recupero delle aree dismesse avviò la trasformazione. Il Programma di Riqualificazione Urbana Pompeo Leoni, dal 1998, ha rigenerato la Roggia della Vettabia, creando un parco fluviale, e istituito un Parco della Cultura e delle Memorie Industriali. Attualmente, il parco presenta prati curati, percorsi pedonali, edifici moderni come le torri di Massimiliano Fuksas e case restaurate. Resta un antico carro ponte delle Officine OM. Lambito dalla roggia, il parco ospita la fauna, tra cui gallinelle d’acqua e germani reali, e ricco di flora, con numerose specie arboree tra cui spiccano aceri, farnie e paulonie.

Il desiderio della comunità diventa realtà

La passerella ciclopedonale è il risultato di un desiderio collettivo dei residenti che hanno fortemente voluto questo collegamento tra il quartiere e il parco, precedentemente separati dalla roggia. La sua realizzazione agevolerà notevolmente la fruizione dell’area verde, portando benefici tangibili per tutti i membri della comunità.
In conclusione, la passerella ciclopedonale sulla Vettabbia rappresenta un passo significativo verso una città più connettiva, sostenibile e orientata al benessere dei suoi abitanti. Questo progetto non è solo un ponte fisico, ma un legame simbolico tra passato e futuro, tra comunità e natura. Attraverso questo investimento, il Municipio 5 sta scrivendo una nuova pagina nella sua storia, un capitolo in cui la crescita urbana si fonde armoniosamente con la conservazione ambientale e la creazione di spazi inclusivi per tutti.

Fabrizio Cremonesi – EVF

Skip to content