Skip to content

SS9 Via Emilia

SS9 Via Emilia logo

La Via Emilia (lat. via Aemilia) è una strada romana fatta costruire dal Console romano Marco Emilio Lepido per collegare in linea retta Ariminum (Rimini) con Placentia (Piacenza). L'Italia Settentrionale era conosciuta dai Romani durante l'epoca repubblicana come Gallia Cisalpina. La Gallia Cisalpina comprendeva la Pianura Padana, di gran lunga la più grande pianura fertile della penisola italica e perciò il più ampio territorio coltivabile d'Italia. Conquistando quest'area i Romani avrebbero avuto l'opportunità di accrescere enormemente la propria popolazione e le proprie risorse economiche. Oggi è una strada statale, molto utilizzata per il traffico commerciale e arriva fino a Milano. Attraversa le province di Milano, Lodi, Piacenza, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini. E’ l'arteria fondamentale della regione Emilia-Romagna a cui ha dato il nome. In prossimità dei più importanti centri urbani marcia su tangenziali e secanti, realizzate negli ultimi decenni insieme con numerose varianti a carreggiata doppia che consentono uno scorrimento più agevole. Da Milano a Rimini la SS 9 misura 330 km. La SS 9 Via Emilia è una delle principali arterie stradali della bassa milanese, importante per garantire gli spostamenti dei Comuni che si trovano lungo il suo asse e per tutti i comuni adiacenti che fanno parte di Ecomuseo della Vettabbia e dei Fontanili. Vicino alla SS9, da sempre strada di riferimento, sono nate le successive infrastrutture che quasi parallele permettono il collegamento da Nord a Sud e viceversa; la ferrovia Milano-Bologna e l' A1  - Autostrada del Sole 

SS9 Via Emilia -icona per EVS APS
SS9 Via Emilia