Il sentiero delle Abbazie

Il giro delle Abbazie vogliamo farlo partire da PORTA ROMANA. Dall’ Arco ha inizio una pista ciclabile che percorre tutto il Corso Lodi, arriva in Piazzale Lodi e prosegue in direzione Piazzale Corvetto. Da qui percorrendo il Viale Enrico Martini si giunge in Piazzale Gabrio Rosa e si prosegue sulla ciclabile di Viale Omero. Arrivati alla fine del Viale procedendo verso Nocetum, si percorre Via San Dionigi e girando a destra in direzione del depuratore delle acque si arriva nella ciclabile del Parco della Vettabbia, che ci permette di arrivare in assoluta sicurezza nei pressi dell’Abbazia di Chiaravalle. Alla fine del Borgo di Chiaravalle c’è un tratto semisconosciuto che deve essere valorizzato e diventare parte del percorso, che unisce le Abbazie di Chiaravalle, Viboldone, Mirasole. Un sentiero che nel tratto tra Chiaravalle e Borgo Bagnolo è solo ciclopedonale e passando dal corridoio naturale ancora selvaggio ex Campagnetta, diventato di proprietà del Comune di San Donato Milanese, ancora da realizzare, diventerà il Parco Gustavo Hauser giungendo all’abbazia di Viboldone. Dall’Abbazia attraverso ciclabili semisconosciute che costeggiano la Tangenziale Ovest , si arriva all’Abbazia di Mirasole. Da qui percorrendo sentieri e tratti di strada, si giunge sulla ciclabile di Via Ripamonti e imboccando Via Sant’Arialdo si ritorna all’Abbazia di Chiaravalle

Qualcuno sapeva dell’esistenza, alcuni lo percorrevano nonostante all’inizio ci fosse un allarme di una casa che non invogliava a proseguire, ma erano pochissimi a conoscere e ricordarsi di quel sentiero. Il sentiero è stato riscoperto e percorso da tutti i partecipanti all’evento Viaggio in Armonia nella Valle Dei Monaci organizzato da Bicipolitana Network e RecSando l’8 settembre 2018, grazie alla conoscenza capillare del territorio di Roberto, il nostro organizzatore di eventi.

E’ una strada asfaltata, una vecchia strada di San Donato Milanese, che consentiva di arrivare a Chiaravalle quando ancora non c’erano ne le tangenziali ne il ponte della cava del Tecchione. Credo che negli anni 70 la strada sia stata dismessa, chiusa da una sbarra, come potete vedere dalle fotografie. E’ una strada per il primo tratto completamente asfaltata che poi diventa un sentiero sterrato, ma ben fatto. Usato dai Contadini e dal personale della RFI, è comunque una strada ad uso pubblico che consente di arrivare all’inizio del Borgo Chiaravalle senza doversi fare il faticoso ponte, con quella ciclabile stretta e inscatolata nel guard rail.

E’ un sentiero ciclabile adatto a tutti, anche ai bambini.

E’ immerso nel verde lontano dal traffico.

E’ interesse di Bicipolitana Network, far conoscere a tutti questo sentiero.

E’ una ciclabile che può essere percorsa da cicloturisti, pellegrini e creare una nuova economia che arricchisca il nostro territorio.

Il tratto che da Viboldone consente di arrivare a Mirasole è tracciato in questa mappa che abbiamo realizzato.

Il giro delle Abbazie è da valorizzare. Con l’Ecomuseo della Vettabia e dei Fontanili abbiamo come obiettivo prioritario quello di creare questo percorso, insieme ad altre associazioni, fondazioni, istituzioni, aziende, che condividono il nostro progetto di fare in modo che un lungo sentiero ciclopedonale partendo da Milano Porta Romana giunga senza interruzioni attraverso il Parco della Vettabia fino all’Abbazia di Chiaravalle e che da qui in direzione Quintosole, Noverasco permetta di arrivare in comodi sentieri e tracciati ciclopedonali all’Abbazia di Mirasole. Lo scopo è creare un anello che congiunga le tre Abbazie e dar vita alla “ciclovia della Valle Dei Monaci”. Come vedete dalla mappa, arrivare da Mirasole all’Abbazia di Viboldone e da qui tornare a San Donato Milanese lungo i sentieri ciclopedonali adiacenti alla ferrovia Milano Bologna è molto semplice. Arrivati a Civesio, quando il Parco Gustavo Hauser sarà stato realizzato, giungere attraverso la zona industriale che porta a Borgo Bagnolo e da qui giungere all’Abbazia di Chiaravalle attraverso la strada accessibile solo ai pedoni e alle biciclette, la strada per intenderci che passa sotto i ponti delle tangenziali milanesi è veramente un gioco da ragazzi. I sentieri sono tutti in mezzo alla natura, da valorizzare e rendere più fruibili attraverso dei cartelli di Marketing Territoriale

I sentieri dovranno essere il più naturali possibili, senza asfaltature e costruzioni all’interno. Dovranno essere anche luogo di dimora e habitat per molte specie animali. Nel Progetto vi è la costruzione dell’autostrada delle api. Un corridoio naturale di fiori che partono d Chiaravalle e si snodano su tutto in sentiero, in modo che le api vengano attratte, Lungo il percorso delle arnie. 

Il sentiero delle abbazie deve diventare un luogo di attrazione internazionale, attrarre turisti da tutto il mondo sia per motivi religiosi, sia per cicloturismo. Si inserisce quindi negli obiettivi dell’ Ecomuseo che nasce per valorizzare e mettere in rete tutto il territorio del Sud Est Milano, coinvolgendo tutti i soggetti e i luoghi di interesse che ne fanno parte.

vallemonaci
8 Settembre VALLE DEI MONACI
8 Settembre VALLE DEI MONACI
Senza titolo