Abbazia di Viboldone

Pura emozione
Meta di pellegrinaggio, il complesso di Viboldone è un gioiello dell’architettura romanica. Da lontano, l’abbazia spicca nella campagna, da vicino è ricca di dettagli che colpiscono l’immaginazione. L’interno è un tripudio di affreschi giotteschi. Sotto le magnifiche volte, si svolge la vita delle monache benedettine.


Stemma del Comune di San Giuliano Milanese
Abbazia di Viboldone
Ecomuseo della Vettabbia e dei Fontanili
01 viboldone all'alba ok

Canti gregoriani
Ci si sente come un viandante fuori dal tempo. Quando finalmente si varca il portone in legno, si alzano gli occhi sui dipinti di scuola giottesca. Se è il tempo delle lodi e dei vespri cantati ci si concentra sulle preghiere e sul suono dell’organo. Attimi di pura emozione.

03 _DSC2964 riv

Una visita mistica

All’abbazia di San Pietro in Viboldone è consigliabile approdare all’alba di un giorno di nebbia. Percorrendo il viale alberato che, dalla stazione ferroviaria di San Giuliano (Mi) conduce al gioiello di architettura romanica, si scorge in lontananza il campanile a ‘cono cestile’ tipico dell’architettura trecentesca.

02_DSC7971 riv
04_DSC2628 riv

Ora et labora
Insieme a Chiaravalle e Mirasole, Viboldone è intersecata dalla Via delle Abbazie, dai percorsi della Valle dei Monaci e dal cammino di San Colombano. L’abbazia di Viboldone era il regno terreno dell’Ordine degli Umiliati, gruppo appartenente alla regola di San Benedetto, che la fondò nel 1176. L’incessante lavoro dei monaci ha reso fertile e produttiva questa zona che, oggi, appartiene al Parco Agricolo del Sud Milano. Per visite guidate: Amici dell’Abbazia di Viboldone

06_DSC7955 riv
05 esterno generale_DSC5900

Bifore come finestre sul cielo
La facciata, gioiello dell’arte romanica, include una lunetta con la Madonna tra i Santi Ambrogio e Bernardo da Chiaravalle (1349), il rosone marmoreo e le bifore ‘a vento’ o a ‘cielo aperto’ che guardano direttamente sul cielo come fossero porte celesti.

07 viboldone facciata notte
08 facciata dettaglioIMG_9149

Personaggi medievali scolpiti nella pietra
Magnifici gli affreschi della metà del trecento e di scuola giottesca, che decorano riccamente le volte a crociera e le pareti del monastero. Di grande pregio è la Crocefissione, posta al centro della chiesa, sulla parete dell’arco trionfale. Dall’alto si è osservati da capitelli medievali che rappresentano personaggi fantastici e, a volte, caricaturali.

 

10_DSC2918 riv
09_DSC2676 riv
12_DSC2619 riv
11_DSC2911 riv

Moderno e antico
Il coro ligneo è opera dell’architetto Mario Botta ed è stato realizzato nel 2016.

 

13_DSC2953 riv
14_DSC2607

L’abbazia nel paesaggio
L’abbazia offre interessanti vedute anche a chi arriva a piedi o in bicicletta. E’ incastonata nella campagna con la sua ricca rete di irrigazione. Questa include la Vettabbia, canale navigabile che un tempo assicurava il collegamento via acqua tra Milano, il Lambro e il Po. Si dice che la Vettabbia fosse per Milano quello che la Via Salaria era per Roma. E furono proprio i Romani a costruire questo canale.

16_DSC7926 riv
17_DSC5914 riv
15_DSC7388 copia